È tensione tra Russia e Ucraina dopo che ieri una nave della Guardia costiera russa ha speronato un rimorchiatore ucraino, nel Mar Nero (per l’esattezza, lo stretto di Kerch, al largo della Crimea), che trasportava due unità militari. Secondo fonti ufficiali ucraine, che hanno diffuso il video, i russi avrebbero fatto fuoco prima di sequestrare le tre imbarcazioni. Nella notte il governo di Kiev si è riunito d’urgenza per chiedere al Parlamento di dichiarare la legge marziale.

Video Twitter

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Egitto, torture e sparizioni forzate ai danni di minorenni. Il Paese risponda alle accuse di Amnesty

next