“E se approfittaste del weekend per sfidare il freddo e venire ad ammirare le splendide luminarie degli Champs-Elysées?”. Un invito d’eccezione, da parte della sindaca di Parigi, la socialista Anne Hidalgo, a tutti i suoi concittadini e magari anche a qualche turista. Ma il tweet in stile pro loco per promuovere con orgoglio il restyling dei viali più famosi del mondo, non solo è stato inviato nel giorno sbagliato, quello di oggi, ma perfino all’orario sbagliato. Da poco, infatti, erano terminati scontri, esplosioni, devastazioni, lancio di fumogeni e granate assordanti, per via delle proteste violente dei cosiddetti gilet gialli, che hanno invaso le zone “rosse” vietate in almeno 8mila. Non solo: negli stessi minuti in cui è comparso il tweet della sindaca Hidalgo, i dirigenti della prefettura criticavano in tv anche il fatto che il Comune avesse lasciato lungo gli Champs-Elysées, alla mercé dei casseur, una quantità infinita di materiale dei suoi innumerevoli cantieri aperti. Una “gaffe incredibile“, come hanno notato diversi commentatori televisivi, proprio nel momento più caldo degli incidenti, con la celebre avenue messa a ferro e fuoco dai black bloc. Successivamente il Comune ha spiegato che il tweet era stato programmato in anticipo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Parigi, scene da guerriglia urbana sugli Champs-Elysees. A fuoco un rimorchio davanti a Le Fouquet’s

next