“La Tav è nel contratto di governo che come sempre abbiamo detto, si deve portare avanti perché altrimenti non ha senso che il governo vada avanti. Io sono molto leale, rispetto gli impegni con i cittadini”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, a margine del tavolo per la Comital. Poi, in merito alle proteste degli industriali ha aggiunto: “Credo ci sia un grande malinteso, si pensa si vogliano togliere risorse alla città di Torino e alla Regione Piemonte. Questo è sbagliato vogliamo, recuperare i soldi per investirli dove serve”.

La replica del presidente della regione Piemonte Sergio Chiamparino non si fa attendere: “Le parole del ministro Di Maio sui finanziamenti per il Tav sono pura propaganda: quelli non sono soldi mutuabili da una parte o dall’altra. Bisogna smetterla – ha aggiunto – con questo gioco demagogico di contrapporre il trasporto locale con le grandi opere”. “Ho visto il ministro Di Maio brindare davanti a un classico Frecciarossa a Marcianise, magari un giorno potrà venire a brindare davanti a un Frecciarossa diretto a Lione”, ha concluso.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Mattarella: “I risparmi delle famiglie vanno tutelati insieme all’equilibrio dei bilanci pubblici”

next
Articolo Successivo

Manovra, Di Maio: “Stagnazione non è colpa nostra, politiche sbagliate del passato. Non cambiamo”

next