“È una stronzata“. Non usa giri di parole Gino Paoli, commentando la proposta del ministro Danilo Toninelli di ricostruire il ponte Morandi come ponte multilivello, con ristoranti, negozi e altre attività. “Col ponte sopra la testa deve essere proprio piacevole, deve essere bellissimo mangiare mentre passano i camion col rimorchio”, ha detto alla trasmissione di Radio1 Un giorno da pecora. E ancora: “Quando uno si mette in competizione col più grande architetto del mondo vuol dire che è un cretino”.

Il cantautore, infatti, sostiene il progetto “donato” alla città da Renzo Piano: “È fatto con lo spirito di un genovese, con tanti piloni piccoli, sarà un ponte che ha leggerezza, perché Renzo cerca di dare all’opera lo spirito del luogo”. Paoli ha parole di stima anche per il sindaco di Genova Marco Bucci e per il governatore ligure Giovanni Toti. “Mi fido molto più di loro che di Toninelli, non c’è paragone, loro due mi sembrano decisi a fare alla svelta, spero molto in loro, se fossi al posto loro andrei avanti senza ascoltare i bla bla bla e le varie cose che avvengono a Roma”, ha dichiarato l’artista genovese.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, Ivan Cattaneo: “Rifiutare una donna è peggio che violentarla”. Il cantante ora è a rischio

next
Articolo Successivo

X Factor, Fedez: “Asia Argento? Io la terrei, è una delle scelte più azzeccate come giudice donna”

next