Gli U2 hanno suonato al refettorio per indigenti aperto dallo chef Massimo Bottura (tre stelle Michelin con l’Osteria Francescana di Modena) nella cripta della chiesa Madeleine di Parigi (dopo quelli già operanti a Milano, Londra e Rio). A un certo punto, mentre il gruppo si stava esibendo con One, una bambina ha iniziato a piangere e Bono, continuando a cantare, l’ha presa in braccio.

Video Instagram/Massimo Bottura

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I passeggeri sono bloccati a terra, ma questo pilota ha trovato il modo per farli felici. Guardate cosa ha fatto

next
Articolo Successivo

L’uragano Florence “entra” nello studio tv: ecco com’è ritrovarsi dentro la tempesta. L’effetto è pauroso

next