Lenovo ha presentato a Berlino la sua nuova linea di prodotti Smart Essentials, entrando ufficialmente nel mercato degli accessori per la smart home.

I primi dispositivi che andranno a comporre la famiglia Smart Essentials sono la presa intelligente Lenovo Smart Plug, che offre la possibilità di gestire anche da remoto accensione e spegnimento oltre che programmarle ad orari specifici, la lampadina Smart Bulb, che permetterà di regolarne luminosità e calore (variando da luce fredda più bianca a una luce calda tendente al giallo) oltre ovviamente all’attivazione, e la Smart Camera, una videocamera di sorveglianza con audio a due vie, che permetterà di controllare da remoto la propria abitazione.

Fulcro di tutto la piattaforma Lenovo Link che permetterà la gestione dei propri dispositivi tramite un’apposita app per smartphone e tablet (anche iOS) o tramite comandi vocali con Google Assistant ed Amazon Alexa (dove disponibili) da smartphone, speaker intelligenti o dispositivi come lo Smart Display di Lenovo stessa.

la gamma di dispositivi Smart per la casa di Lenovo

I nuovi dispositivi smart casalinghi di Lenovo debutteranno negli Stati Uniti, con prezzo previsto di 29$ per Smart Plug e Smart Bulb, mentre per la Smart Camera il costo si aggirerà sui 99$. L’arrivo in Europa invece non è ancora stato annunciato, ma dovrebbe avvenire nei mesi a seguire. Da segnalare l’arrivo anche nel Vecchio Continente dello Smart Display, che debutterà inizialmente nel Regno Unito entro fine 2018.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Lenovo Legion, le nuove schede video RTX di NVIDIA in arrivo sulla linea da gaming

prev
Articolo Successivo

Star Wars Jedi Challenges, per il gioco AR di Lenovo in arrivo il pacchetto dedicato al lato oscuro e la LightSaber di Kylo Ren

next