“Altro che fiducia, voi avete messo il bavaglio alle opposizioni”. A dirlo, poco prima del voto in Senato sul dl dignità, è il capogruppo del Pd, Andrea Marcucci. Che poi si è rivolto direttamente al vicepremier Luigi Di Maio: “Ma lei sa cos’è il lavoro? Ha mai provato la soddisfazione di essere assunto o di ricevere una busta paga?”. Dai banchi occupati dai senatori del M5s si sono levate le proteste nei confronti di Marcucci. “Lasciatelo finire” è intervenuta la presidente, Maria Elisabetta Alberti Casellati.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Governo, Brunetta: “M5s detta agenda economica statalista e dirigista. Sono buoni a nulla ma capaci di tutto”

prev
Articolo Successivo

Governo M5s-Lega: Rai, Grandi Opere e vincoli europei: i tre tavoli di gioco che anticipano la gara interna sulla manovra

next