Dalla tutela dei servizi postali alla lotta al cybercrime, alla pedopornografia on line e alle forme sempre più invadenti di cyberbullismo. La polizia postale compie 20 anni. Tra software complessi, analisti, attività sottocopertura e digital forensics oggi la postale si trova a dover affrontare sfide sempre più complesse. Lo dimostrano ad esempio i numeri della lotta alla pedopornografia on line per la quale dal 2006 – anno di nascita del Centro nazionale di contrasto alla pedopornografia on line – sono state denunciate 10.600 persone e oscurati quasi duemila siti. Il Centro si occupa anche del contrasto al cyberbullismo che, solo nel 2017, ha registrato 354 casi e 39 minori denunciati. Diverse le campagne di informazione e prevenzione avviate su questi temi: da ‘una vita da social’ alla campagna teatrale ‘cuoriconnessi’ fino agli strumenti realizzati per aiutare il mondo della scuola. Ad occuparsi del contrasto alle minacce informatiche è invece il Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche (Cnaipc) che con oltre 71.676 alert diramati, 5.072 attacchi rilevati, 396 indagini avviate, costituisce attualmente un qualificato punto di contatto interno e internazionale per la protezione dalla minaccia cyber. Sono previsti inoltre l’istituzione di centri regionali operativi che garantiranno il supporto tecnico-operativo a piccole e medie imprese per evitare compromissioni alla funzionalità delle realtà produttive di rilievo locale

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milano, maxi controllo di Carabinieri e Polizia locale nel boschetto di Rogoredo tra tossici e degrado

prev
Articolo Successivo

Molise, ambulanza impegnata e Tac ferma: morte celebrale per un 47enne. Il ministero invia una task force di esperti

next