Catanzaro, il cuore della Calabria, è la protagonista del reportage di Pietrangelo Buttafuoco e Antonello Caporale, domani in edicola su Il Fatto Quotidiano per “A casa vostra”.

Catanzaro è la città del vento. E’ anche il luogo dove le auto stanno sui marciapiedi e le persone per strada. Catanzaro è il centro di gravità permanente della burocrazia: è il crocevia eletto per le clientele, gli arruffapopoli, gli spicciafaccende.

Catanzaro sta in collina ma scivola verso il mare. Gonfia di arbusti edilizi, di escrescenze cementizie, di svincoli e di rotatorie, è stata la capitale del non finito, il simbolo dell’incompiuto.  Ha però un delizioso centro storico, ora ischeletrito dal fuggi fuggi verso il mare. In una terra che è tutta un binario morto, Catanzaro fa eccezione. Ha custodito la  civiltà del ferro, il treno. E avrà una metropolitana leggera che cucirà centro e periferie, tenterà di sanare lo sbraco, unire ciò che ora è disunito.

Tra quelle calabresi è la città più colta, e l’ospedale funziona meglio che altrove, ed è anch’essa una novità, e l’amministrazione comunale tende al pragmatismo più che all’ossequio. Sergio Abramo, il sindaco, è un ricco, tenace e animoso podestà. Governa da vent’anni con lo stile del brigante: “Non rubo, quindi sono pietra rara. Se vogliono fare i furbi li mando affanculo, se vogliono fregarmi li mando affanculo. Non ho remore, non ho imbarazzi. Sono diretto: è la mia virtù ma anche il mio vizio”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

In Edicola sul Fatto del 18 luglio: Giallo su 2 morti in mare. Ecco i 6 boss che lucrano sul traffico

prev
Articolo Successivo

In Edicola sul Fatto del 19 luglio: migranti, le “prove” anti ong di Salvini non ci sono

next