“Punire i responsabili della attuale situazione Alitalia significa promuovere l’azione di responsabilità su quei manager che in questi anni hanno utilizzato Alitalia come un bancomat. Una volta capito questo abbiamo capito anche come si è sprecato e come si può risanare l’azienda”. Così Luigi Di Maio al termine della sua audizione davanti alle commissioni Industria e Lavoro del Senato. “L’obiettivo – ha ribadito – non è svendere l’azienda ma rilanciarla e, per rilanciarla, noi siamo aperti ad ogni tipo di soluzione che salvaguardi i livelli occupazionali e il brand Alitalia. Oggi siamo impegnati su quel fronte”. Di Maio ha affrontato anche il dossier Ilva che dopo una lettera del governatore Michele Emiliano, ha chiesto l’intervento dell’autorità anticorruzione: “Sarà l’Anac a valutare la correttezza della gara di aggiudicazione dell’Ilva ad Arcelor Mittal“.