Quella che sembrava una semplice suggestione da estate di calciomercato, potrebbe diventare realtà: Cristiano Ronaldo alla Juventus. Dalla Spagna le conferme si rincorrono, dopo la prima indiscrezione lanciata da Marca in copertina. Ora a rilanciare la notizia di un’operazione già in dirittura d’arrivo e un altro quotidiano iberico, As, secondo cui il Real Madrid avrebbe accettato un’offerta da 100 milioni di euro del club bianconero per lasciar partire il campione portoghese.

Nonostante la clausola rescissoria da un miliardo di euro prevista dal contratto, dopo degli incontri avvenuti la settima scorsa con l’entourage di Ronaldo, Florentino Perez si è convinto a portare a termine il divorzio dal club a una cifra “ragionevole”, scrive la stampa spagnola. E per il cinque volte Pallone d’Oro, sempre secondo As, a Torino è pronto un contratto quadriennale da 30 milioni a stagione. Una cifra che, scrive Marca, il club bianconero riuscirebbe a garantire a grazie all’intervento di Fca che trasformerebbe Cr7 nel suo nuovo testimonial mondiale.

Subito dopo la finale di Champions vinta contro il Liverpool, era stato lo stesso portoghese ad aver fatto intendere che il suo tempo al Real era giunto al termine e che a 33 anni era il momento di cercare nuovi stimoli altrove. Dopo l’eliminazione del Mondiale, la Juventus avrebbe iniziato a lavorare per portare a conclusione il colpo che, nei piani della dirigenza, dovrebbe permettere a Massimiliano Allegri di puntare finalmente a quella Champions League persa due volte in finale, l’ultima proprio contro i Blancos di Cristiano Ronaldo, protagonista anche quest’anno dell’eliminazione dei bianconeri ai quarti di finale.

Nonostante le conferme che arrivano dalla Spagna, quello che sarebbe il più grande colpo di una squadra di Serie A dall’arrivo dell’altro Ronaldo, il Fenomeno, all’Inter, pare ancora lontano dal concretizzarsi. Sembra strano che Florentino Perez possa accontentarsi di 100 milioni: lasciando perdere la folle clausola rescissoria, potrebbe comunque pretendere anche il doppio. E’ vero però che alcune conferme delle intenzioni del presidente del Real Madrid arrivano pure via Twitter da ChiringuitoTv, canale a lui molto vicino.

Dall’altra parte la Juventus farebbe un investimento costosissimo su un giocatore che ha già 33 anni. Ma il ritorno economico in termini di immagini e appeal permetterebbe probabilmente di rientrare dei costi. Poi c’è ovviamente il discorso campo: con Ronaldo i bianconeri sarebbero se possibile ancor più padroni assoluti del calcio italiano, oltre a diventare di diritto la squadra favorita anche per la vittoria della prossima Champions League.