Perquisizione dei carabinieri nel campo rom di strada dell’Aeroporto a Torino: i militari eseguono 14 misure cautelari e 15 denunce a piede libero nell’ambito di un’indagine per roghi tossici, furti e ricettazione. L’attività investigativa, coordinata dalla Procura del capoluogo piemontese, aveva portato finora a sei fermi per ricettazione e al recupero di una refurtiva per un valore di 200mila euro.

Il blitz coinvolge circa cento carabinieri del Comando provinciale di Torino ed è cominciato all’alba di martedì con le per perquisizioni tra baracche e roulotte. I militari eseguono tre custodie cautelari in carcere, nove obblighi di presentazione alla Pg, due misure del divieto di dimora, e 15 denunce a piede libero nei confronti di altrettanti rom, disposte dall’autorità giudiziaria nell’ambito di una indagine su reati in materia ambientale ed una serie di delitti contro il patrimonio. I fatti accertati sono compresi tra il luglio 2017 e lo scorso marzo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Migranti, Parigi: “Per la Lifeline si delinea sbarco a Malta”. Attraccata a Pozzallo la nave con 108 persone soccorse

prev
Articolo Successivo

Migranti, attracca a Pozzallo nave con 113 persone a bordo. Sindaco: “Felice per la famiglia che si riunisce”

next