Capannelli davanti ai seggi di Torre del Greco, con scambio di telefoni cellulari e soldi nel giorno delle amministrative. Lo hanno documentato con telecamere nascoste i cronisti di Fanpage il 10 giugno, quando anche nel comune del napoletano si votava per scegliere la nuova amministrazione comunale. Le persone, che nel video vengono mostrate con il volto coperto, fermano alcuni elettori che si stanno recando ai seggi, distribuendo materiale elettorale (cosa non consentita il giorno delle elezioni) e chiedendo di fotografare la scheda, talvolta – è la ricostruzione di Fanpage – dando loro un cellulare per effettuare lo scatto-prova. Accade davanti all’istituto superiore di corso Garibaldi, a due passi dal porto e le indicazioni di voto sono per il candidato Simone Gramegna, nella lista di Giovanni Palomba (l’ex Dc eletto poi sindaco). Una persona viene mostrata, sempre nel video, con una mazzetta di banconote di vario taglio, possibile prova – secondo la ricostruzione fatta attraverso le immagini – di un ipotizzato scambio soldi-voti.  “Ci sono ombre sul voto che hanno condizionato l’esito delle elezioni amministrative di Torre del Greco – ha commentato  il deputato del Movimento 5 Stelle, Luigi Gallo, che ha annunciato un’interrogazione al ministro dell’Interno. Il materiale è stato acquisito dalla Polizia