“Pensiamo che non si possa prescindere da una più intensa cooperazione tra la Nato e l’Unione europea nel Mediterraneo e altrove. Il rafforzamento della dimensione europea sulla sicurezza, che consideriamo una priorità, perderebbe infatti di senso e efficacia al di fuori di un quadro di piena sinergia con gli strumenti e le forze di cui è dotata l’Alleanza atlantica” Sono le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo l’incontro con il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. “Riteniamo naturale che il nostro Paese possa svolgere sempre più un ruolo chiave, sulla sicurezza, dal Mediterraneo al Medio Oriente”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aquarius, il sindaco Orlando: “Criminale nazista chi non capisce che c’è una sola razza. Salvini ministro scimunito”

next
Articolo Successivo

Berlusconi scrive al Corriere per rinascita Forza Italia: “Al mio fianco un vice, una consulta e giovani coordinatori virtuali”

next