Oggi misuriamo la distanza tra l’apparenza e la realtà. Grazie a due preziosi ritratti di Gianni Barbacetto e Marco Lillo comparsi oggi sul Fatto Quotidiano, conosciamo un po’ meglio alcuni dei papabili ministri. Uomini forti dei partiti che comporranno il nuovo governo.

Uno – Vincenzo Spadafora – è stato un fan (“sono un balduccino!”) di Angelo Balducci, quello della cricca degli appalti, condannato a quattro anni per associazione a delinquere.

L’altro, Giuseppe Bonomi, è mister Grandi Opere, un innamorato perso del cemento, persona di vastissimo potere e relazioni.

Indovinate chi è il grillino e chi il leghista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Confindustria già schierata contro il governo del cambiamento (ma a favore di chi?)

next
Articolo Successivo

Savona come Froome: l’unico che ha le carte in regola è colui che sembra non averle

next