Bagarre a L’aria che Tira (La) sulla situazione politica attuale. Il deputato di Liberi e Uguali, Stefano Fassina, interviene sulla precedente querelle tra la parlamentare Pd, Alessia Morani, e il giornalista Mario Giordano, obiettando sulle osservazioni della esponente dem: “È chiaro che nessuno vuole che aumenti il debito pubblico. Va tendenzialmente ridotto. Il punto è come. Dal 2011 al 2013, durante il mitico governo Monti, che fece una manovra da 50 miliardi, il debito pubblico è aumentato di 12 punti percentuali. Continuare ad applicare le regole vuol dire far aumentare il debito pubblico. Almeno questo dovrebbe essere chiaro. Non è ideologia, è un dato di realtà”. E ammonisce Morani: “A me stupisce che, nonostante quello che sia successo in questi anni, ancora si insista nel terrorizzare i cittadini e i risparmiatori con l’ipotesi fare un po’ più di deficit. Io ho sostenuto Paolo Savona, perché è una persona consapevole. Sa che non si può fare il 5% di deficit, ma neppure il pareggio di bilancio che c’è nel Def portato in Parlamento dall’ultimo governo. Se vai a rispettare il Fiscal Compact, torni in recessione, aumenti la disoccupazione e il debito pubblico“. Morani ribatte: “Quanti soldi ci vogliono per le promesse del M5s e della Lega? Illudiamo la gente”. “Ma lascia stare” – replica Fassina – “Se la vedranno loro con le promesse che hanno fatto”. Interviene la senatrice di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè, che si rivolge a Morani: “Quanti miliardi avete dato voi a Mps?”. “Ancora con questa polemica?” – chiede la deputata Pd – “Ma perché allora non vota la fiducia a questo governo?”. “Avete trovato soldi per fare delle porcate pazzesche” – ribatte Santanchè – “E parla di polemica? Dare i soldi alle banche è una porcata”. Fassina commenta: “Spero davvero che finisca la campagna elettorale da parte di tutti, perché non serve”. Dopo alcuni minuti, però, riesplode la polemica tra Alessia Morani e Daniela Santanchè.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MORTE DEI PASCHI

di Elio Lannutti e Franco Fracassi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Governo, Morani (Pd) vs Giordano: “Film horror. Conte? Curriculm gonfiato”. “La Fedeli disse bugie su sua laurea”

next
Articolo Successivo

Governo, Padellaro: “Conte si è definito ‘avvocato del popolo’? Attento a non finire come Marat e Philippe Égalité”

next