Botta e risposta serrato a Dimartedì (La7) tra il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, e il deputato Pd, Ettore Rosato. Il vicepresidente della Camera dei Deputati ribadisce che il Pd è alternativo al M5S. “Intanto scopriamo che siete alternativi a M5S e alla Lega, ma non a Forza Italia” – osserva Travaglio – “Avete fatto una legge elettorale, che era notoriamente fatta apposta per consentire al Pd e a Forza Italia di allearsi insieme dopo le elezioni, salutando le rispettive coalizioni. Purtroppo vi è andata male perché gli elettori hanno deciso diversamente. Però il Rosatellum ha un impianto proporzionale. Se uno introduce un sistema proporzionale, non può dire quello che ha sostenuto l’onorevole Rosato, e cioè che gli elettori hanno mandato il Pd all’opposizione“. Rosato ribatte: “Se facessimo scelte diverse, lei sarebbe qui a criticarci per aver voluto fare il governo con chiunque”. Travaglio continua: “Stare all’opposizione è una scelta legittima, ma si fa quando si sa chi va al governo. Ma se non sapete chi c’è al governo, a chi fate opposizione?”. “Dal primo giorno il M5S e la Lega si sono fatti la corte” – afferma Rosato – “E sono convinto che se noi a Grillo e a Di Maio proponiamo un accordo con 10 punti, loro neanche lo leggono. A loro basta che ci sia come premier Di Maio. E credo che un governo Lega-M5s sia pessimo per il nostro Paese”. Travaglio osserva: “Secondo me, se M5s e Pd si parlano, l’intesa la trovano. E se fanno parlare anche i loro elettori, la trovano ancora prima. Rosato, peraltro, ha detto l’esatto contrario di quello che ha sostenuto il suo capogruppo Marcucci, che non vede l’ora che giuri il governo Di Maio-Salvini. Rosato ha detto che sarebbe un governo pessimo. Siete il secondo partito” – continua – “cosa fate per impedire un governo pessimo? In un sistema proporzionale dovreste cercare di aiutare la nascita di un governo che non sia pessimo”