Pensacola, Florida. Un pescatore ha preso all’amo uno squalo e decide di liberarlo tranciando la lenza. Il predatore cerca disperatamente di divincolarsi ma l’amo è saldamente conficcato. Non appena il pesce mette il muso fuori dall’acqua l’uomo si appresta a recidere la lenza, ma l’animale con un gesto repentino cerca di azzannargli la mano. Alla fine la missione andrà a buon fine, ma questo pescatore è una vera e propria “lenza” se pensava di avvicinarsi indisturbato alle fauci dello squalo senza che questo provasse per istinto a morderlo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rumori sospetti dalle pareti di casa. L’ospite indesiderato è lungo 4,5 metri, ed estrarlo dal muro è un’impresa

next
Articolo Successivo

Così nasce un rapace… a Riccione. I primi istanti del cucciolo di avvoltotio che lascia l’uovo, e adesso vuole un nome

next