In Jaguar-Land Rover ormai ci hanno abituato a sfide al limite, anche della sicurezza, per testare le doti delle proprie vetture. L’ultima in ordine di tempo, la Dragon Challenge, è la “scalata” di uno dei luoghi più ameni della Cina: la Porta del Cielo (o del Paradiso). Situata in cima alla Tianmen Mountain Road, la famosa Via del Dragone lunga 11,3 km e composta da 99 curve, si chiama così perché al termine di una salita di 999 scalini con pendenza molto ripida c’è un’apertura naturale nella roccia in mezzo alla montagna, simile a un portale. Una via impervia, che tuttavia come si apprezza nello spettacolare video qui sotto non ha impedito al suv ibrido Range Rover Sport PHEV di salire fino in cima, guidato da Ho-Pin Tung, pilota del Panasonic Jaguar Racing Team. La Range Sport ibrida ha un’autonomia in modalità elettrica di 50 km, ma per compiere l’impresa ci sono voluti tutti i 300 cavalli del motore Ingenium a benzina nonché i 116 di quello a batteria. Il resto lo hanno fatto pneumatici speciali e il sistema di gestione della trazione integrale Terrain Response 2, in modalità Dynamic.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Corbellini Missile, la hypercar più veloce del mondo debutta a Ginevra – FOTO – FOTO

prev
Articolo Successivo

Italdesign, cinquant’anni (di stile) e non sentirli

next