La prima puntata del Festival di Sanremo dovrà fare i conti con una pesante defezione. Laura Pausini, colpita da una forte laringite, questa sera non salirà sul palco del Teatro Ariston come previsto fino a poche ore fa: “Per qualche giorno dovrò stare a riposo e continuare con le medicine. Sanremo è troppo importante per me, è casa mia, non ci rinuncio. Posso confermare quindi che ci sarò, e ci sarò sabato“, ha scritto la cantante di Solarolo sui social. Assolutamente confermato (e atteso), invece, Fiorello: “Ma non si sa se uscirà alle 22.30 o se farà lo scaldapubblico. È previsto un suo solo intervento“, ha detto il capoprogetto Claudio Fasulo durante la conferenza stampa pre-Festival alla quale non hanno partecipato i conduttori perché impegnati nelle ultime prove. L’altro volto a cui si affida Claudio Baglioni per il debutto è l’amico di sempre Gianni Morandi: i due renderanno omaggio a Luis Bacalov, ma il cantautore dalle mani grandi canterà anche con Tommaso Paradiso dei TheGiornalisti. Una presenza, quest’ultima, che stupisce e ha creato brusio in sala stampa. Saliranno sul palco anche gli attori del film di Gabriele Muccino “A casa tutti bene”.

Lei crede nei miracoli?“, ha chiesto un collega al direttore di RaiUno. “Io non ci credo perché sono agnostico. La Rai ha sempre ottenuto un grande rispetto dagli artisti. Un’artista prevista per martedì sta male e poi magicamente sta bene per sabato. La Rai non doveva dire no grazie? Pausini ha mandato un certificato medico? Penso male se penso che abbia preferito essere da sola e non in concorrenza con Fiorello?“. “Non siamo all’ufficio postale, perché doveva mandare un certificato medico? – ha risposto piccato Angelo Teodoli -. Io credo alla Pausini, è una grande artista e una persona seria”.

Questa sera si esibiranno tutti e 20 Big in gara. L’ordine di uscita: Annalisa, Ron, The Kolors, Max Gazzè, Vanoni-Bungaro-Pacifico, Ermal Meta-Fabrizio Moro, Mario Biondi, Roby Facchinetti-Riccardo Fogli, Lo Stato Sociale, Noemi, Decibel, Elio e le storie tese, Giovanni Caccamo, Red Canzian, Luca Barbarossa, Diodato e Roy Paci, Nina Zilli, Renzo Rubino, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Le Vibrazioni. Venti esibizioni, unite agli ospiti: si rischia di fare tardi. La puntata inizierà alle 20.45 con la sigla (un brano inedito) cantata dai Big in gara. La Rai comunica la fine “indicativamente” per 00.40, ma la convocazione per il DopoFestival è per l’una di notte. Le aspettative? “Forse qualcosa in più del 40% di share. Dal 40% al 60%”, ha precisato ancora Teodoli. Domattina, verso le 10, vedremo se le speranze saranno accontentate.