“La maestre si sono preoccupate per la sentenza del Consiglio di Stato, quello che dico è che abbiamo immediatamente attivato e chiesto l’opinione dell’Avvocatura dello Stato perché quella sentenza non dice come va applicata. Io dico, legittimo protestare ma facciamo attenzione perché il ministero è impegnato nella continuità scolastica e perché appena l’avvocatura si pronuncerà io convoco il tavolo e troveremo le soluzioni idonee. Il tema è per chi e per che cosa serve il concorso ad hoc? E’ prematura questa discussione, aspettiamo l’esito dell’Avvocatura e poi troveremo le soluzioni. Ci sono in campo anche gli interessi dei laureati e il tema è: affronteremo tutto”. Così la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli in merito allo sciopero degli insegnanti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Una copia della Costituzione per ogni studente? Servono anche insegnanti capaci di farla vivere

next
Articolo Successivo

Ricerca, il Ministero vuole i Prin in inglese. L’italiano (e l’università) a rischio eliminazione

next