I giovani avvocati del Foro di Palmi hanno deciso di festeggiare il Natale premiando la collega che, meglio delle altre e più delle altre, ha saputo coniugare “bellezza e professionalità” di fronte al giudice. Il titolo di Miss Toga è andato – presumiamo dopo scrutinio segreto – all’avvocatessa Maria Concetta Militano. Alla quale, se potessimo, domanderemmo: come coniuga in tribunale la bellezza con la professionalità? Qual è la tecnica? In cosa consiste la virtù? Si parla molto di sessismo e spesso a sproposito. In questo caso la prova provata di un maschilismo che esonda persino dal suo tratto naturale è foraggiato, sostenuto, agevolato e anzi applaudito dalle donne. E infatti il largo sorriso della premiata femmina, mentre riceve il cadeau dal presidente maschio dell’associazione degli avvocati ci conduce diritto all’idea che tante volte il corpo delle donne, per volontà delle medesime, è fatto oggetto di selezione.

La prova che il maschilismo per mano femminile è un fatto più di un ossimoro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Le due signore di Modena e la strada per la felicità – L’istantanea di Caporale

prev
Articolo Successivo

Il tariffario – L’istantanea di Caporale

next