La bonifica della bonifica è un caso veramente unico al mondo. Tra qualche mese infatti sarà dato il via agli spettacolari lavori di bonifica dell’area dell’ex Italsider di Bagnoli, compresa quella appena bonificata. Un’opera ciclopica e straordinaria. Per realizzare il miracolo erano però già stati spesi 600 milioni di euro e impegnati venticinque anni di duro lavoro. Purtroppo Invitalia, la concessionaria pubblica che dovrà gestire la bonifica, si è accorta che i precedenti bonificatori avevano bonificato poco e male. E quindi che si fa? Si riparte con la bonifica e si inizia da dove si era appena concluso. Cosicché l’opera si perpetuerà e così serviranno altri venticinque anni, magari altri 600 milioni di euro. E chissà se poi, fatte le analisi…

Monta, smonta, rimonta.
Poi ce la prendiamo con l’antipolitica, eh?

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Il gelicidio – L’istantanea di Caporale

prev
Articolo Successivo

Ma dai, perché votare? – L’istantanea di Caporale

next