Nelle immagini girate lo scorso 7 dicembre nei cieli della Siria, nella provincia di Deir Ezzor, si vede un top gun russo a bordo di un Sukhoi Su-30. Di scorta ad un aereo da trasporto, il jet si avvicina al portellone pochi istanti dopo il lancio di cinque enormi casse. Nel video, il pilota punta il muso del jet verso la telecamera che lo inquadra dall’interno del cargo, mantenendo la posizione per quasi un minuto. Poi vira e in picchiata si allontana sotto gli sguardi stupiti dell’equipaggio dell’aereo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Violenta reazione a un controllo di polizia, l’agente se la vede brutta e il collega spara. La Florida apre inchiesta

next
Articolo Successivo

Libia, la denuncia di Amnesty: “Governi Ue complici della tortura e degli abusi commessi sui migranti”

next