“All’inizio, quando mi hanno proposto di fare il Grande fratello Vip, ho subito detto di no perché pensavo di non riuscire a farlo”. Daniele Bossari, vincitore del Grande Fratello Vip, in un’intervista esclusiva in onda sabato 9 dicembre a Verissimo, ha parlato della sua vittoria al reality di Canale 5. Ai microfoni del talk show racconta: “Poi ci sono state due persone che mi hanno convinto, Filippa e, soprattutto, ha insistito una persona che ora non c’è più, ed è proprio scomparsa mentre ero nella casa. Questa persona è il mio agente Franchino (Tuzio, ndr). Dal momento in cui mi hanno comunicato che era scomparso ho avuto una forza incredibile, come se fosse lui a darmela. Credo che mi abbia protetto. Dedico a Franchino tutta questa esperienza”.

Il conduttore ha poi parlato ancora del suo periodo di autodistruzione dicendo che è durato 6 anni. “Ero vulnerabile agli attacchi. Non volevo più rispondere al telefono e, se non rispondi, prima o poi la gente non ti chiama più. Per la depressione mi sono rifugiato nell’alcol. Bere dava l’opportunità di sciogliere questa sofferenza. Ero sempre annebbiato”. A Silvia Toffanin che gli chiede quale sia stato il momento più basso prima della risalita, Bossari risponde: “Èsuccesso prima di quest’estate. Una mattina mi sono guardato allo specchio dopo una notte di pianto e dopo l’ennesimo attacco di panico. Lì mi sono detto ‘cosa stai facendo?’. Da quel momento è iniziata la risalita e Filippa e nostra figlia Stella mi hanno ripreso per mano e accompagnato in questo percorso“.

Flippa Lagerback “ha dovuto sopportare tanto. Filippa ha avuto la pazienza e la forza di lasciarmi libero, aiutandomi però con tutte le sue forse. Ora ci siamo riuniti, rifusi. Fortunatamente questa è una storia a lieto fine”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I delitti del BarLume, torna su Sky Cinema Uno la toscanissima saga creata da Marco Malvaldi

next
Articolo Successivo

Crozza è Pietro Grasso: “Candidatura? Ho un groppo in gola. Al provino pensavo prendessero Pisapia”

next