Le autorità palestinesi hanno proclamato per oggi lo sciopero generale in Cisgiordania per protesta contro le decisione del presidente Usa Donald Trump su Gerusalemme. Chiusi tutti gli esercizi commerciali, le scuole e le istituzioni pubbliche e private, anche a Gerusalemme est, dove si assiste a un consistente dispiegamento di forze della polizia israeliana in previsione di scontri con i palestinesi. Intanto, la sicurezza israeliana ha annunciato lo stato di massima allerta e l’esercito ha dispiegato rinforzi nelle aree sensibili lungo tutte le linee di contatto con i palestinesi, le cui fazioni hanno fatto appello a protestare a mezzogiorno in tutte le città dei Territori

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Daphne Caruana Galizia, la vittima ‘sfortunata’ della corruzione maltese

next
Articolo Successivo

Gerusalemme, la mossa di Trump agita gli jihadisti. Vidino: “Adesso è più alto il rischio di attacchi in Europa e Stati Uniti”

next