Di Maio e il no al confronto tv con Renzi? E’ stata una scelta un po’ inaspettata e anche un po’ geniale“. Sono le parole dell’ex direttore di Rai Due, Carlo Freccero, che, nel corso di Otto e Mezzo (La7), spiega: “Renzi finora è stato il leader assoluto che ha dominato la scena politica. E’ uscito da queste elezioni molto male e di conseguenza negargli un faccia a faccia perché non è più leader è come fare i baffi alla Gioconda. È un gesto dadaista, uno sberleffo“. Il consigliere di amministrazione della Rai si pronuncia anche sull’esito elettorale a Ostia e sull’avanzata di Casapound: “Non lo definisco fascismo 2.0. Come nel caso di Alba Dorata, sta arrivando un fascismo sociale, che fa riferimento ai diritti sociali e non ai diritti umani. Quando si ha fame, non interessa il matrimonio tra omosessuali o lesbiche, ma il salario, un lavoro, e così via. E questo è un ritorno alla realtà. I sindacati per garantire i diritti sociali non ci sono più e quindi ci ritroviamo Casapound che fa questo lavoro casa per casa”. Concorda il giornalista Pietrangelo Buttafuoco: “Parafrasando Freccero, siccome siamo ricchi di diritti e scarsi di garanzie sociali, è un qualcosa che viaggia velocemente, perché il sazio non capisce mai il digiuno

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni Sicilia, Meli fa perdere la pazienza a De Angelis. Lui non sa di essere inquadrato: “Ma che…”

next
Articolo Successivo

Faraone (Pd) vs D’Attorre (Mdp): “Grasso? Confermo mie parole. Renzi è una delle migliori risorse del centrosinistra”

next