Il capogruppo Fi Renato Brunetta si dice dispiaciuto sulla posizione di Fdi sulla legge elettorale? “Sono dispiaciuta io del fatto che qualcuno abbia cambiato posizione perché noi siamo sempre rimasti coerenti come Fratelli d’Italia su due richieste: volevamo una legge elettorale che avesse un premio di maggioranza perché è l’unico modo per consentire ai cittadini di avere un governo scelto da loro e non fatto con un inciucio di Palazzo”. Lo dice Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, incontrando i giornalisti alla Camera. “E volevamo – aggiunge – una legge elettorale che prevedesse le preferenze, ovvero la possibilità da parte dei cittadini di scegliere i propri rappresentanti. Mi pareva che fossimo tutti d’accordo sul fatto che le liste bloccate fanno schifo e invece ci stanno rifacendo una legge con le liste bloccate”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rosatellum, ovvero la Grosse Koalition all’amatriciana che ci aspetta

next
Articolo Successivo

Fiducia sul Rosatellum, giravolta di Brunetta: “Sull’Italicum evocavo fascismo? Ora è condivisa. Vinceremo alla faccia del Fatto”

next