Mancano meno di due settimane alla Milan Games Week, l’annuale fiera milanese dedicata al mondo dei videogame promossa da AESVI, che per rispondere al sempre crescente numero di visitatori (oltre 138.000 nel 2016) cambia location: abbandonato il polo Fieromilanocity che l’ha ospitata negli ultimi anni, l’edizione 2017 si terrà dal 29 Settembre al 1 Ottobre presso il polo Fiera Milano di Rho, dove si svilupperà su un’area di oltre 35000mq. Come ogni anno l’MGW è una delle prime (se non la prima) occasione per il pubblico italiano di vedere da vicino e provare i titoli ed i dispositivi più attesi per la stagione autunnale, oltre ad ospitare varie competizione in ambito eSport e vedere la presenza degli Youtuber più amati dai giovani.

Partendo proprio dagli Youtuber, per l’edizione 2017 è già confermata la presenza dei Mates e di Favij con somma gioia dei loro fan (un po meno del pubblico più “adulto”), ma non saranno i soli, nei prossimi giorni sono attesi nuovi annunci; come per gli scorsi anni il palco principale sarà gestito dal team di Radio 105, radio ufficiale dell’evento, che si occuperanno di intrattenere il pubblico e gli ospiti. Ritorna anche l’annuale contest per Cosplayer, ovviamente i costumi dovranno rifarsi a personaggi provenienti dai videogame.


Tra i videogiochi più attesi che si potranno vedere alla Milan Games Week sicuramente spiccano Call of Duty: World War II, il nuovo capitolo dello sparatutto di Activision,  Assassin’s Creed: Origins, il titolo Ubisoft che porterà i player alla scoperta delle origini dell’ordine a cui sono legati i protagonisti della saga, e FarCry 5. Nello stand di BandaiNamco sarà possibile trovare Dragon Ball FighterZ, il nuovo picchiaduro dedicato al mondo di Dragon Ball, così come i combattimenti aerei di Ace Combat 7:  Skies Unknown, mentre in quello Nintendo i giocatori potranno finalmente vedere Super Mario: Odissey e la versione per Switch di The Elder Scrolls V: Skyrim.

Tra Sony e Microsoft lo scontro si sposta sulle piste, vedendo entrambe le case mostrare al pubblico gli ultimi capitolo dei rispettivi titoli di corse automobilistiche con Gran Turismo Sport e Forza Motorsport 7. Ma per la casa americana la fiera milanese sarà anche l’occasione per far provare al pubblico italiano l’Xbox One X, la sua nuova console – in vendita da novembre – che si candida al titolo di “più potente” sul mercato, i posti però sono limitati, quindi sarà necessario prenotare la prova registrandosi sul sito dell’evento.

Di non secondaria importanza, a nostro parere, la presenza degli sviluppatori indie italiani: i 48 studi selezionati avranno a disposizione un’area di 350mq per mostrare al pubblico i propri progetti (saranno 56 in totale quelli in mostra). Per alcuni di essi, come ad esempio Unreal Vision con il loro Toygeddon e Potato Killer Studio con Fangold, si tratta della seconda edizione, con cui potranno mostrare l’evoluzione dei rispettivi progetti nell’ultimo anno.


Intenso il programma delle competizioni eSport: alla Milan Games Week, in un’arena da 900 posti, si terranno infatti le finali nazionali dei circuiti OPC e CPC (rispettivamente di Overwatch e Call of Duty), la finalissima del Red Bull Factions a cui parteciperanno i migliori team italiani di League of Legends, una tappa del Tekken World Tour e la fase finale dell’Intesa Sanpaolo E-Footbal Cup, torneo di PES i cui qualifier si stanno tenendo in questi giorni in varie filiali della banca torinese. Anche la fase finale della seconda edizione della TGL, il torneo di Overwatch organizzato da MSI aperto ai player di ranking medio, si terrà alla fiera milanese, cosi come l’ultimo qualifier per un posto nell’EIC di League of Legends organizzato da Esl Italia.

I biglietti per l’evento sono acquistabili anche online, dando modo agli acquirenti di evitare quanto possibile le code, in varie soluzioni che più si adattano alle necessità dei visitatori, a partire dal biglietto singolo (15€ normale, 9€ ridotto), agli abbonamenti per i tre giorni ed i biglietti famiglia (33€ il giornaliero per 2 adulti ed 1 bambino).

Riuscirà l’edizione 2017, con la sua nuova location, a continuare il trend positivo dell’evento, superando dunque i numeri della scorsa edizione?