Contestazioni contro Umberto Bossi, fondatore del Carroccio, durante il suo intervento al Congresso Federale della Lega a Parma. Il senatur, che ribadiva il suo punto di vista differente dal segretario Matteo Salvini circa l’apertura del partito al Sud e si lamentava della scarsa affluenza degli elettori alle primarie leghiste, è stato interrotto da una parte della platea, che ha sollevato cartelli recanti la scritta “Salvini Premier” e ha urlato: “Fuori, fuori”. “Olallà” – ha commentato Bossi – “Ora taglio corto e me ne vado. Non voglio aizzare gli animi“. Così ha concluso il suo discorso con lo slogan “Padania libera”, stavolta ricevendo applausi

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Lega, Bossi contestato dalla platea al congresso: lui si interrompe e se ne va. Salvini: “Io accetto i suoi vaffanculo”

next
Articolo Successivo

Marcia M5s per il reddito di cittadinanza, Parolin su Grillo: “Non ci si può autodefinire ‘veri francescani'”

next