Le magliette gialle del Pd sono scese in campo per le grandi pulizie a Roma. Tra i quarantadue punti in tutti i municipi della città: parchi, piazze e strade c’era anche il parco di Castel Sant’Angelo. All’iniziativa, lanciata la scorsa settimana dal segretario nazionale Matteo Renzi in pieno caos immondizia nella Capitale, hanno preso parte circa mille volontari. Tra di loro qualcuno è stato ripreso per caso durante una diretta Facebook mentre pesca i rifiuti da un cestino. Probabilmente un gesto dettato dalla volontà di separare l’immondizia, da cui traspare però l’assenza (almeno in quella location) di una vera “emergenza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, servizio giardini e magliette gialle si contendono parco della Resistenza. E il sostenitore di Marino protesta

next
Articolo Successivo

Roma, M5S vs Pd. La battaglia dei rifiuti corre anche sui social a colpi di sfottò e propaganda

next