1. La vulva, che corrisponde al pene e allo scroto dell’uomo, è formata dalle grandi labbra: due pieghe della cute più o meno grandi e sporgenti, con all’interno del tessuto adiposo. Sono sempre in contatto e se si allargano è possibile vedere gli organi erettili (come mostra lo schema in figura, ripreso dal mio ebook La sessualità umana e l’educazione a fare l’amore). Per chi vuole approfondire, rimando all’articolo in Clinical Anatomy con 21 figure, del 2013.

INDIETRO

Non chiamatela vagina, tre cose da sapere su com’è fatta la vulva

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Malati di porno?” Il sito NoFap.com “cura la dipendenza”: 50 dollari al mese, 30 per chi vuole prolungare a un anno l’astinenza

next
Articolo Successivo

Sesso, il punto G è vivo e lotta insieme a noi. Per trovarlo basta fare ginnastica

next