Scontro durissimo alla Zanzara (Radio 24) tra il conduttore David Parenzo e Giulietto Chiesa, contattato a proposito della sua posizione su quanto accaduto in Siria. Tra i due sono volate parole grosse e promesse di querele. Mentre Chiesa stava cercando di spiegare la sua posizione (decisamente morbida sul regime di Assad), Parenzo è intervenuto a gamba tesa: “Sai cosa è il gas Sarin? Di cosa stai parlando Giulietto mio?”. Parole taglienti come lame a cui Chiesa risponde con veemenza: “Testa di c… che non sei altro, tu stai facendo della sporca propaganda e niente altro” E il conduttore ribatte ancora: “Una volta facevi il giornalista, ora sei pagato da Assad”, poi Chiesa promette il tribunale: “Ridillo ancora una volta, io ti denuncio”

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Juventus, Taglialatela (FdI): “Arbitri pagati da Fiat e Juve”. Bufera sul membro della commissione antimafia

next
Articolo Successivo

Tensione Usa-Corea, Razzi: “Eh no caro Trump, fatti nu poco li cazzi tua. Adesso mercoledì devo andare lì…”

next