“Credo che oggi in palio ci fossero due cose. Innanzitutto, l’immagine che stiamo cercando di esportare. Poi c’era in palio lo spirito di squadra, la necessità di giocare appena possibile e di lottare quando era necessario, al di là del risultato. Questa era la posta in palio e credo che l’abbiamo centrata”. Lo ha detto il ct della Nazionale, Gian Piero Ventura, dopo la vittoria in amichevole con l’Olanda per 1-2 all’Amsterdam Arena. “I quattro debuttanti di oggi? Sarebbe bello – ha aggiunto – andare in Russia a giocarci il Mondiale, io l’ho detto in tempi non sospetti. Si va attraverso il lavoro e il campo. Sono assolutamente certo che, se andrà in Russia, questa Nazionale sarà la sorpresa dei Mondiali”. Poi la promozione per Marco Verratti: “La sua prova? Tutto è figlio di quello che noi produciamo. Credo che stasera abbia fatto un’altra partita di spessore, diversa rispetto a quella contro l’Albania, ma comunque di spessore”, ha concluso il ct.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russia 2018, basta una magia di El Shehri: Iraq eliminato

next
Articolo Successivo

L’aeroporto di Madeira intitolato a Cristiano Ronaldo, lui si gode il “suo” scalo (con tanto di statua)

next