Manca il ministro Andrea Orlando a Locri dove si sta svolgendo la giornata della memoria delle vittime della mafia organizzata da Libera. È presente, invece, il presidente del Senato Piero Grasso che, a margine della manifestazione, si sofferma sulla cultura della legalità e sull’importanza di giornate per ricordare le vittime della criminalità organizzata. Grasso ha risposto a tutte le domande dei giornalisti. Tranne a una. Come si fa a parlare di legalità dopo aver salvato Minzolini dalla legge Severino? “Prego” e se ne va. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francia, D’Alema: “Le Pen non vincerà, maggioranza non vuole uscire da Europa. Sinistra torni autonoma contro populismi”

next
Articolo Successivo

Sondaggi elettorali, picco massimo per il M5s: primo partito al 32% e Pd staccato di oltre 5 punti

next