Il video mostra una zebra maschio mentre prova ad affogare il cucciolo di un suo rivale, tenendogli la testa sotto l’acqua. La scena sconvolgente si è presentata davanti agli occhi di alcuni turisti in safari nel ‘Eotsha National Park’ in Namibia. Dopo circa 30 secondi, la madre del piccolo, che si trovava proprio dietro di lui, si fa coraggio e interviene in suo aiuto. Il maschio adulto molla così la presa, ma non l’intenzione di uccidere il puledro, che fugge impaurito. Il video, pubblicato dal canale Youtube Kruger Sightings, termina con mamma e figlio che scappano dietro ad alcuni alberi. Uno dei ranger della riserva, Richard de Goueveia, ha affermato che comportamenti del genere non sono poi così rari tra le zebre. I maschi adulti uccidono i puledri delle femmine dei loro rivali per poi accoppiarsi con loro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Il polpo cerca di acciuffare il granchio. Il duello ha un finale che sorprende tutti

prev
Articolo Successivo

Cocciuto come un panda. L’adorabile abbraccio del cucciolo che non molla il suo custode: imperdibile

next