“Tradito da Michele Emiliano? Non voglio commentare. Ma io non cambio idea, sono sereno e in pace con la mia coscienza”. Ai microfoni de Ilfattoquotidiano.it, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi non intende replicare dopo la scelta del governatore pugliese di non lasciare il Pd e di candidarsi alla segreteria del Nazareno contro Matteo Renzi, nonostante il comunicato, firmato con lo stesso Rossi e Speranza in cui annunciava, di fatto, l’addio al partito. “Se ci sto ripensando anche io? No, sono serenissimo e vado avanti con la mia scelta, a meno di miracoli, ma insomma…”, ha tagliato corto il governatore toscano.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scissione Pd, Emiliano: “Renzi così è soddisfatto. Ma io resto e mi candido”. Cuperlo: “Primarie a luglio”. No dai renziani

next
Articolo Successivo

Pd, Emiliano resta e si candida: “Renzi vuole andarsene con il pallone, senza nemmeno farci giocare”

next