“Tradito da Michele Emiliano? Non voglio commentare. Ma io non cambio idea, sono sereno e in pace con la mia coscienza”. Ai microfoni de Ilfattoquotidiano.it, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi non intende replicare dopo la scelta del governatore pugliese di non lasciare il Pd e di candidarsi alla segreteria del Nazareno contro Matteo Renzi, nonostante il comunicato, firmato con lo stesso Rossi e Speranza in cui annunciava, di fatto, l’addio al partito. “Se ci sto ripensando anche io? No, sono serenissimo e vado avanti con la mia scelta, a meno di miracoli, ma insomma…”, ha tagliato corto il governatore toscano.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scissione Pd, Emiliano: “Renzi così è soddisfatto. Ma io resto e mi candido”. Cuperlo: “Primarie a luglio”. No dai renziani

next
Articolo Successivo

Pd, Emiliano resta e si candida: “Renzi vuole andarsene con il pallone, senza nemmeno farci giocare”

next