Donald Trump supera la rivale Hillary Clinton nei sondaggi: secondo una nuova rilevazione della Cnn/Orc, il candidato repubblicano è adesso al 48% contro il 45% della sua rivale democratica. A maggio, era già stato pubblicato un sondaggio che dava il tycoon in testa: secondo RealClearPolitics, Trump era in vantaggio con il 43,4 per cento contro 43,2 per cento, con uno scarto quindi di 0,2 punti percentuali.

Nel giorno di apertura della convention di Philadelphia, arriva così una doccia gelida per il partito dell’asinello. Per il 68% degli americani, riporta lo stesso sondaggio, Hillary Clinton non è onesta e affidabile. L’ex first lady paga lo scandalo emerso negli ultimi giorni con la fuga delle email del partito democratico contro Bernie Sanders.

Intanto la Clinton ribatte alla campagna dell’avversario. “Non parteciperò alla festa degli insulti in cui Donald Trump sembra prosperare – afferma la candidata democratica nella prima intervista congiunta con il vice Tim Kaine a 60 Minutes della Cbs – Può dire qualsiasi cosa su di me, è libero di usare il suo spazio e il tempo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni Usa 2016, nei sondaggi primo sorpasso di Trump sulla Clinton

prev
Articolo Successivo

Usa 2016, sondaggi: Clinton in vantaggio su Trump 47%-38% a 20 giorni dal voto

next