davide guetta 675David Guetta e il suo inno per Euro 2016 – La scelta di affidare a un DJ di fama mondiale l’inno di questo torneo non è sbagliata, nonostante le solite critiche piovute addosso a uno che “non è un musicista vero”, “mette solo dischi” e tante altre stupidaggini di questo tenore. Ottima anche la scelta di Zara Larsson come voce solista. Ma il pezzo, in realtà, non è stato granché. Ci si aspettava di meglio, da uno che sforna hit globali un anno sì e l’altro pure, tormentoni pop-dance che ci accompagnano dodici mesi l’anno. “This one’s for you” è un motivetto appena appena decente, buono giusto per i jingle televisivi nell’intervallo delle partite. Peccato, perché chi segue i grandi DJ abitualmente sa che sono in grado di sfornare pezzi niente male, ovviamente contestualizzati nel loro genere. Provaci ancora, David. VOTO: 5

INDIETRO

Europei 2016, contropagellone (più o meno definitivo): tra il ciuffo di Pellè e il pacco del Grande Match, provaci ancora David Guetta

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili