La neosindaca di Torino Chiara Appendino ha annullato tutti gli impegni pubblici a causa di una tracheo bronchite. In mattinata si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano con la febbre alta, la tosse e i sintomi influenzali che si erano già manifestati dopo il ballottaggio. I medici le hanno consigliato tre giorni di riposo assoluto.

Per precauzione, i medici – gli stessi che l’hanno seguita durante la sua recente gravidanza – hanno sottoposto la prima cittadina agli esami del sangue e alle lastre ai polmoni, che hanno escluso infezioni. Sono stati quindi annullati tutti gli impegni di oggi, San Giovanni, patrono di Torino. La sindaca non è quindi presente alla Messa in Duomo di questa mattina e questa sera non parteciperà allo spettacolo pirotecnico sulle rive del Po. La Appendino è stata dimessa dall’ospedale subito dopo gli esami.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Raggi, Travaglio: “Se ne infischi, come fatto in campagna elettorale, dei padroni di Roma”

prev
Articolo Successivo

Roma, Lombardi (M5s): ‘Raggi? Sta chiedendo i rendiconti finanziari delle partecipate. Ci aspettiamo il peggio’

next