Intervista al Direttore Tecnico del Cavallino, James Allison in vista del GP di Monaco che si correrà sulle strade del Principato il 29 maggio. Il 48enne inglese, laureatosi in ingegneria all’Università di Cambridge, spiega che a Montecarlo saranno fondamentali il “carico aerodinamico e la gestione delle gomme”. La sesta gara della stagione 2016 – precisa Allison – “è molto diversa da tutte le altre. Per vincere qui, la qualifica è molto importante perché non si riesce a sorpassare facilmente a Monaco”. Per vincere il Gran Premio “dovremo lavorare bene sin da giovedì”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Formula 1, Kimi Raikkonen: “GP Monaco? E’ importante partire davanti”

prev
Articolo Successivo

Formula 1, famiglia del pilota morto Jules Bianchi fa causa alla Fia e team Marussia. “Vogliamo la verità sull’incidente”

next