L’ipotesi vapore
agip abruzzoNessuno, infine, ha raccolto il dubbio sulla nebbia trasformandolo in un’altra domanda. Non se c’era o no la nebbia, ma se davvero quella era nebbia. C’è chi se l’è fatta quest’ultima domanda: i periti dell’inchiesta bis (2006-2010) Giuliano Rosati e Giuseppe Borsa. Quella che nascose la petroliera non fu nebbia, scrissero, ma vapore provocato da un guasto (banale, nel senso di frequente) all’impianto caldaie di bordo. Ma quei due periti sono stati ignorati nelle conclusioni con cui la Procura di Livorno nel 2010 chiese l’archiviazione.