Apre i battenti oggi, e andrà avanti fino al 6 marzo, l’edizione numero otto di Motodays, la kermesse romana dedicata al mondo del motociclismo. Lo scorso anno sono stati 145 mila i visitatori al polo fieristico della Capitale, che hanno colto l’occasione per vivere una full immersion nel mondo delle due ruote con anteprime di prodotto, possibilità test drive, esposizione di accessori ed esibizioni sportive.

La stessa formula che accompagnerà il pubblico anche questo week end, dopo il taglio del nastro effettuato alla presenza di Davide Gugliano, pilota Ducati del mondiale Superbike reduce dal terzo posto nel round di apertura sul circuito australiano di Phillip Island solo domenica scorsa. E che proprio a Motodays sarà celebrato con una mostra fotografica.

Per la parte relativa al prodotto, sono presenti diverse tipologie: dalle moto stradali alle supersportive, dagli scooter alle maxi-enduro. Molti, poi, i costruttori in prima fila: dalla BMW alle italiane Ducati e SWM, dall’austriaca KTM alle giapponesi Honda, Kawasaki, Suzuki, Yamaha, dalla taiwanese Kymco all’inglese Triumph, fino alle americane Victory e Indian e l’elettrica Zero ma anche la rinata Italmoto, che svelerà un’anteprima.

E poi c’è la parte delle esibizioni, forse quella più coinvolgente grazie ai freestyler e agli stuntman, tra cui la famosa acrobata francese delle due ruote: la francese Sarah Lezito.

Spazio poi al pilota Michel Fabrizio, con il proprio team che schiera due giovani talenti nel Campionato Italiano di Velocità. In programma anche la presentazione del Team MotoXRacing, con i piloti Riccardo Russo e Florian Marino, attesi protagonisti del Mondiale Superstock 1000. Un momento di condivisione importante sarà anche quello della presentazione del Team Di.Di. Diversamente Disabili, alla presenza del pilota paraplegico Nicola Dutto e della cantante atleta paralimpica non vedente Annalisa Minetti.

Per chi, poi, preferisse pedalare, c’è anche Bike and Fun. Lo spazio dedicato alle biciclette che, oltre alle novità di prodotto, prevede un percorso per la sicurezza in bici realizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salone di Ginevra 2016, Marchionne: “La Panda ibrida e connessa? Costerebbe 25 mila euro”

next
Articolo Successivo

Bmw festeggia i suoi primi cento anni e dalla Mercedes arrivano auguri speciali

next