Il primo atto del commissario di Roma Francesco Paolo Tronca? Spostare la scrivania dell’ufficio del sindaco per evitare il rischio cecchini. E’ questo, secondo quanto racconta il Corriere della Sera, l’intervento richiesto dall’ex prefetto di Milano non appena arrivato in Campidoglio. La disposizione della sala che prima occupava l’ex sindaco Ignazio Marino avrebbe infatti esposto il commissario al rischio di essere colpiti da cecchini appostati fuori dalla finestra. Un pericolo che non era mai stato comunicato alla stampa, ma che avrebbe impensierito il neo arrivato a Roma.

L’ex prefetto Tronca intanto proprio oggi ha ritirato il premio Voloire 2015 a Milano e ha detto di non essere preoccupato del nuovo incarico: “Sono contento di lavorare con un vero amico“, ha detto in riferimento al prefetto di Roma Gabrielli. “E’ un collega di assoluto valore con cui ho lavorato spesso insieme affrontando momenti difficili. Nessuna difficoltà. Sono soltanto contento di poter riprendere a lavorare con un vero amico”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sinistra, eppur si muove? L’inattualità di una ‘cosa rossa’

next
Articolo Successivo

Ponte sullo Stretto di Messina, Renzi: “Si farà e sarà un simbolo bellissimo. Ma prima altre opere”

next