Corea del Nord. Secondo un rapporto Onu, la Seconda Patria di Razzi & Salvini ‘esporta’ decine di migliaia di nordcoreani mandati a lavorare all’estero in condizioni simili ai lavori forzati, per aggirare le sanzioni dell’Onu e guadagnare moneta straniera per la casta del Paese per un ammontare di circa 1,2-2,3 miliardi di dollari all’anno.

korea slaves Razzi web

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Egitto, Airbus russo precipita sul Sinai: 224 vittime. Isis rivendica: “Abbattuto”. Air France e Lufthansa evitano tratta

next
Articolo Successivo

Libia vs Italia, governo Tobruk: “Vostre navi da guerra nelle nostre acque”. Ma Roma: “Notizia falsa”

next