La divertente scena di Gigi e Andrea e le manie di grandezza in “Acapulco, prima spiaggia a sinistra” ce la ricordiamo tutti. Oggi però vi do qualche mio umile – e spero utile- suggerimento per intrigare senza essere cafonal o “maragli” come diciamo a Bologna.

Per le donne:

Darsi l’olio o la crema abbronzante è un arte. Evitate lo spruzzino fluo da giardino ed usate una crema che esca da una confezione cilindrica. Ogni riferimento fallico non è puramente casuale. Sarebbe opportuno evitare mosse nella zona inguinale. Meglio partire dalla caviglia e salire. Possibilmente con unghie laccatissime. Mai mettersi a novanta gradi per spandere meglio l’unguento sul posteriore. Anche massaggiare il décolleté richiede classe, quindi non strofinate il seno sotto il costume come se si pulissero i pomelli in ottone del portone col Sidol.

Capitolo gelati. Gli uomini vi guardano, quindi cercate di leccare il cornetto in modo bilanciato senza essere Teresa Orlowski e nemmeno un’iguana. Il ghiacciolo mordicchiatelo lateralmente.

Se andate a nuotare, prima di uscire dall’acqua, spingete la testa indietro e fate sì che i capelli bagnati vi facciano sembrare Bo Derek e non uno spinone. Quando arrivate in spiaggia e vi dovete mettere in costume, iniziate sempre a togliere gli indumenti dalla parte superiore. E se vi piace, ogni tanto non depilatevi le ascelle. Sono tintobrassiane e maliziose. Ricordate che i costumi interi o i trichini – a prescindere dall’età o dal fisico – sono sempre più intriganti del due pezzi.

E ora passiamo agli uomini.

Evitate di addormentarvi a gambe larghe- vista pacco. Le donne osservano e spesso deridono. Datevi la crema abbronzante energicamente che fa tanto casalingo esperto. Ebbene sì, piace. Lasciate che i peli vengano a noi. Basta total wax. Quindi evviva il tricotismo ascellare, pettorale, inguinale, sopraccigliare.

A pranzo, al ristorantino sulla spiaggia, giocate con forchetta e spaghetti al pomodoro e frutti di mare: c’è sempre qualcosa di voluttuoso che alle donne ricorda cunnilingus e un altro mitile. Anzichè stare sempre attaccati al cellulare, leggete un libro o fumetti come Linus, Tex, Zagor, Diabolik. Alle docce, siate cavalieri e fate passare prima le signore. Per ciò che riguarda il costume, personalmente prediligo quelli da surfista, a prescindere dal fisico. Hanno un non so che di sexy e di misterioso.

Per tutti.

Se volete approcciare, cercate di sorprendere. I vitelloni da spiaggia sono spariti e le donne ormai stanno stese sul lettino a chattare, ma basterebbe offrire una semplice granita a chi vi piace, e l’effetto stupore è garantito. Infine, se siete accoppiati, comprate un ovetto waterproof con telecomando wireless e divertitevi a distanza o durante un bagno in mare.

Buone vacanzzzzzzzzz…zzzzz..zzzz..vvvrrrr…rrrrrr.

Potete seguirmi anche sul mio sito http://www.sensualcoach.it/

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giornata mondiale dell’orgasmo, unitevi gente e divertitevi!

next
Articolo Successivo

Estate, i cartelli di divieto che vorrei sulle spiagge

next