Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 (e non 3.9 come comunicato in un primo momento) è stata registrata intorno alle 15 tra le province di Bologna e Modena, ad una profondità di 10 km. I comuni più vicini all’epicentro: Lizzano in Belvedere, Gaggio Montano, Porretta Terme, Granaglione e Fanano. La scossa è stata avvertita dalla popolazione. Un’altra scossa, nella medesima area, di magnitudo 3.1, era stata registrata la scorsa notte all’1.07, a 57 km di profondità. Alle 13.14 di oggi ancora una scossa, 2.3, a 11 km di profondità.

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha telefonato al sindaco di Lizzano in Belvedere (Bologna), Elena Torri, per informarsi sulle eventuali conseguenze delle scosse sismiche che si sono registrate tra ieri e oggi. Come è emerso dal colloquio, non risultano danni a persone o cose. Il ministro ha assicurato al sindaco che continuerà a monitorare la situazione, esprimendo la sua vicinanza alla popolazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sfratti, il racconto a lieto fine dell’ufficiale giudiziario commuove il web

prev
Articolo Successivo

Rifiuti dalla Liguria in Emilia, Parma si oppone. La Regione pensa all’inceneritore di Piacenza

next