Marc Marquez è in gran spolvero: primo nel Warm up, sessione pre gara del Gran premio d’Olanda, con Valentino Rossi secondo, a più di quattro decimi di distanza. Il pilota della Honda sembra aver ritrovato la forma giusta e sarà un cliente scomodo per il pesarese della Yamaha. Jorge Lorenzo, compagno di scuderia di Rossi, va meglio rispetto alle qualifiche e finisce quarto, mentre Cal Crutchlow, pilota della Honda, raggiunge la terza posizione. Male le Ducati che concludono la sessione pre gara in ottava (con Andrea Dovizioso) e in nona (con Andrea Iannone) posizione. Brutta caduta per Daniel Pedrosa, che scivola in ingresso alla curva otto del tracciato: moto distrutta, ma il pilota se l’è cavata con una problema alla mano. Partirà regolarmente alle 14. Inconveniente anche per Alvaro Bautista dell’Aprilia, che ha preso in pieno una lepre entrata in pista. Il pilota è rimasto in piedi.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

MotoGp, Gp d’Olanda: ecco perché Valentino Rossi può vincere ad Assen

prev
Articolo Successivo

MotoGp, gran premio d’Olanda: Valentino Rossi vince davanti a Marquez

next