E’ stato sospeso lo sciopero previsto il 24 e 25 giugno dei benzinai della della rete autostradale. Lo ha fatto sapere il ministero dello Sviluppo economico, dopo la riunione tecnica richiesta dalle associazioni sindacali dei gestori degli impianti di distribuzione carburanti, per proseguire l’esame sulle problematiche legate alla ristrutturazione della rete delle aree di servizio presenti sulle reti autostradali e alle prossime gare. All’incontro, presieduto dal sottosegretario, Simona Vicari, hanno partecipato dirigenti del Mise e del Mit, le organizzazioni sindacali dei gestori, dei concessori autostradali e dei servizi di ristorazione, l’Unione petrolifera e i rappresentanti delle regioni interessate. Sulla base della condivisione delle proposte derivate dal dialogo con le associazioni sindacali e le altre associazioni del settore il Mise e il Mit ritengono di poter concludere entro il mese di giugno la predisposizione del piano di ristrutturazione sul quale sarà acquisito il parere delle regioni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ricchezza, l’Asia traina la crescita dei milionari. In Italia aumentati del 7,7%

next
Articolo Successivo

Germania, procedura di infrazione Ue sul pedaggio stradale solo per stranieri

next