I primi exit poll in Liguria premiano il centrodestra di Giovanni Toti, avanti con una forbice tra 28 e 32%. Gelo nel quartier generale di Raffaella Paita (Pd), ferma a 21-25%. Nel point elettorale del Partito democratico nessuno ha voglia di parlare. Ad esprimere un primo giudizio è, invece, Alice Salvatore, candidata del Movimento 5 Stelle, che si attesta tra il 25 e il 29%. “Gli exit poll non sono molto attendibili. É il caso di aspettare per avere risultati di senso. Soddisfatti? No, perché un dato fittizio”. Su eventuali alleanze conferma. “Le faremo solo sui temi”  di Cosimo Caridi e Lorenzo Tosa

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elezioni regionali 2015, affluenza alle urne si ferma al 52%. Uno su due non ha votato

prev
Articolo Successivo

Elezioni regionali 2015, Cofferati: “Sinistra rifletta. Pastorino si allei con M5S”

next